Ciao a tutte!

Mi è già capitato in passato di dirvi che una delle regole fondamentali per mantenere una bella pelle è una giusta e accurata detersione. Leggendo in giro, però, ho notato che c’è ancora un po’ di confusione e qualche metodo sbagliato. L’articolo di oggi sarà quindi una piccola guida per la “detersione perfetta”.

Dopo aver letto l’articolo dedicato a quali ingredienti cosmetici penetrano davvero nella pelle (l’avete letto tutte vero?! 😜), adesso sapete che la cute è una barriera molto difficile da penetrare ed è un bene perché, in questo modo, il trucco, lo smog, le tossine non vanno in profondità ma restano in superficie.

Questo, comunque, non significa che è giusto che rimangano lì e che non sia il caso di rimuoverle accuratamente 😉.

Allora iniziamo subito a vedere quali sono queste 5 piccole regole:

  1. È fondamentale lavare il viso non solo la sera, ma anche al mattino. La notte, infatti, la nostra pelle non smette di “lavorare” e al risveglio bisogna eliminare l’eccesso di sebo e le tossine prodotte durante la notte.

  2. Bisogna sciacquare il viso dopo aver usato il latte detergente o un’acqua micellare. Nonostante su molte di queste sia scritto che non è necessario risciacquare il viso, a mio avviso l’acqua è uno dei metodi migliori per asportare tutto ciò che il detergente ha “sciolto”. Non ne faccio una questione di tensioattivi, se un’azienda ha scritto che quel prodotto può rimanere sul viso è perché lo ha testato (il terrorismo psicologico non fa parte di me! A buon intenditore…), ma ne faccio proprio una questione di rimozione delle impurità. Leggo spesso di metodi di rimozione del trucco senz’acqua ed in passato l’ho anche provato ma non mi è piaciuto e non ho visto nessun beneficio (se questo argomento vi interessa fatemelo sapere, ve ne potrei parlare in un articolo specifico).

  3. È necessario utilizzare un detergente delicato: non spendete troppo e diffidate dai detergenti miracolosi o contenenti questo o quel principio attivo. Il detergente rimane a contatto con la pelle talmente poco che dentro può esserci anche “oro colato”, sempre nel tubo di scarico del lavandino andrà a finire e sulla vostra pelle non ne rimarrà nemmeno l’ombra 😜.

  4. Per evitare di stressare la pelle non utilizzate mai acqua troppo calda o troppo fredda. La temperatura dell’acqua deve essere quanto più possibile vicino alla temperatura del vostro corpo. Quindi la risposta è solo una: utilizzare acqua tiepida.

  5. Una cosa che molte si dimenticano ma che si rivela un gesto fondamentale. Lavarsi le mani! Le mani? Assolutamente sì, è necessario lavarsi bene le mani prima di iniziare a lavare il viso. Sulle nostre mani finisce di tutto e noi non vogliamo assolutamente che tutto questo finisca anche sul nostro viso.

Aggiungo un’ultima cosa: provate a pulire la pelle con una spazzola rotante. Non per forza deve trattarsi del Clarisonic che proprio economico non è. Io ne utilizzo una della Braun, trovato nella confezione del Silk Epil e mi ci trovo davvero bene.

La utilizzo insieme al detergente 2/3 volte alla settimana (la mia pelle è moooolto delicata) e con un utilizzo costante i miglioramenti si notano. Ma di spazzole elettriche e altri strani strumenti elettronici ne parleremo prossimamente!

Kiss, Marina

4 comments on “Come lavare il viso, 5 suggerimenti”

  1. Ciao, mi piace molto il tuo approccio alla skincare, lo trovo scientifico e al tempo stesso di buon senso 🙂 A proposito di strumenti elettronici, mi interesserebbe il tuo parere sul Dermaroller. Ne ho letto pareri entusiasti, ma a me bucherellarsi la pelle a casaccio sembra assurdo. Grazie e ancora complimenti.

    • Ciao! Grazie davvero per i complimenti, fanno tanto piacere 🙂. Per quanto riguarda il Dermaroller ti dico la mia (probabilmente sarà un po’ lunga):
      spinta dalla curiosità di saperne di più ho studiato e cercato informazioni per lungo tempo e la conclusione a cui sono arrivata è che no, non lo utilizzerei su di me. I motivi sono due:
      1- la questione igienica: non è sufficiente del semplice disinfettante per pulire uno strumento che comunque buca l’epidermide;
      2- se da un lato è assolutamente vero che migliora la penetrazione degli attivi è proprio il fatto che va a ledere l’integrità della cute che mi spaventa. La pelle è una barriera altamente selettiva e questo serve come protezione, quindi oltre agli attivi cosmetici nel pelle “bucherellata” può penetrare tanto altro (batteri, tossine).
      Anche gli effetti a lungo termine della produzione continua di collagene che il Dermaroller stimola non mi convince fino in fondo.
      Ad oggi, se proprio fossi incuriosita da questo tipo di trattamento mi affiderei alle mani esperte di un dermatologo che saprebbe sicuramente quanto e come utilizzare uno strumento del genere.
      Comunque mi hai fornito un ottimo spunto per un prossimo articolo 😉.
      Spero di non averti annoiata e di averti dato una risposta esaustiva 😉.

  2. Ciao! Come al solito mi trovo d’accordo con tutti i tuoi suggerimenti.
    Per me la detersione mattino e sera è fondamentale.
    I miei passaggi sono Sensibio di Bioderma sui dischetti di cotone, risciacquo con detergente Toleriane di La Roche Posay (quando raramente trucco gli occhi uso anche le monodosi di bifasico della stessa linea) e infine acqua termale Avene come se piovesse, letteralmente eheheh!
    Tempo fa mi sono ritrovata con una dermatite da contatto per aver provato a non risciacquare l’acqua micellare… ok una reazione poco comune secondo la dermatologa, dovuta alla mia pelle intollerante… ma da allora risciacquo sempre.
    Anch’io uso da un paio di mesi una spazzola rotante per la pulizia del viso, circa 3 volte alla settimana, e sono rimasta sorpresa dai risultati e da come la mia pelle ipersensibile sia riuscita a tollerarla.
    Aspetto con interesse i prossimi articoli, buona giornata!

    • Ciao Lara! Wow.. la tua detersione è perfetta, complimenti! In effetti la reazione all’acqua micellare è abbastanza rara ma ti capisco, anche io ho la pelle sensibile ed a volte ho delle reazioni che non riesco proprio a spiegarmi. Ma come dico sempre, è la pelle a darci la risposta migliore quindi se reagisce male non possiamo far altro che assecondarla.
      Grazie per i complimenti, buona giornata anche a te 😘!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *