Ciao a tutte!

Oggi siamo qui per parlare di un prodotto che fa parte della skin care routine di molte di noi ma sul quale aleggia, spesso, un alone di mistero: il SIERO!

Qual è la differenza tra una crema e un siero? Serve aggiungere anche questo prodotto alla nostra Skin Care Routine?

Iniziamo con il dire che qualunque esperto di formulazioni o una qualunque persona che conosce la chimica di fronte alla parola SIERO non può far altro che ridere. Perché il siero non è una formulazione cosmetica e nessuno sarebbe mai in grado di formularlo.

E allora cos’è? Semplicemente è un’emulsione (più precisamente una microemulsione), un gel o una soluzione. Niente di magico quindi! La parola siero è stata coniata successivamente per dare un nome specifico a dei prodotti con una texture fluida, a rapido assorbimento e che risultano essere più concentrati.

Allora non serve utilizzarlo? No, non ho detto questo, anzi! Vi sto solo dicendo, come già è accaduto, di non credere a chi promette miracoli o a chi parla senza avere le giuste conoscenze per farlo (sarò ripetitiva, ma questo è un argomento che mi sta particolarmente a cuore).

Fatte queste precisazioni, vediamo insieme qual è il modo corretto di utilizzarlo.

Iniziamo con il dire che, proprio come per le creme, ne esistono diversi tipi, ognuno adatto ad una tipologia di pelle: anti rughe, anti macchia, antiossidanti, nutrienti e leviganti…bisogna solo scegliere il più adatto a noi.

Il siero va applicato sulla pelle detersa e pulita, prima del nostro abituale trattamento.

Dopo aver deterso il viso e picchiettato il tonico, metti qualche goccia di siero sul palmo della mano e pressalo leggermente sul viso per farlo penetrare. Non massaggiarlo, in alcuni casi il massaggio stesso può essere controproducente perché può alterarne la “formula”.

Può essere utilizzato a qualunque età? La risposta è sì, basta sceglierne uno adatto alle nostre esigenze.

Utilizza il siero per potenziare gli effetti della tua crema abituale. Un siero antiossidante o anti age può “trasformare” la tua semplice crema idratante in un vero trattamento di bellezza serale. È proprio la sera il momento migliore per applicare il siero, non dimenticare che la notte la pelle diventa più ricettiva.

E per chi ha la pelle mista o grassa? Niente paura! La texture leggera del siero non appesantisce la pelle e in molti casi, sostituire la crema con il siero aiuta a creare una base per un make up che resiste fino a sera.  Infatti, sebbene io preferisca lasciarlo per la beauty routine serale, molte donne utilizzano il siero al mattino come base trucco al posto della crema. Può essere un’ottima idea se avete la pelle grassa e che tende a lucidarsi mentre, se la vostra è una pelle secca, potrebbe essere davvero insufficiente: il siero, per via della sua composizione, ha una “parte grassa” molto bassa quindi potrebbe non darvi il giusto nutrimento.

Ad ogni modo dovete fare attenzione perché una cute tendenzialmente grassa quando applicate un siero che, da solo, non è abbastanza idratante, potrebbe reagire in due modi: disidratarsi e di conseguenza “segnarsi” durante la giornata (vi è mai capitato di vedere dei segni sul viso durante la giornata che al mattino non vi sembrava di avere?), oppure potrebbe produrre molto più sebo a causa dell’effetto rebound, facendovi lucidare la zona T ancora di più.

Credo che a questo punto la differenza tra siero e crema sia piuttosto chiara ma se volete altri consigli su come utilizzare un siero o su quale sia il più adatto alle vostre esigenze non esitate a contattarmi qui sul blog o sulla pagina Facebook (mi trovate come @skinandbeauty2016).

Kiss, Marina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *